mercoledì 11 luglio 2018

CAMPING RIVER, ROMA, ITALIA: ANCORA ABUSI DI STATO CONTRO BAMBINI E FAMIGLIE ROM SINTI CAMINANTI

Camping River: Rom Sinti Caminanti in lotta
contro gli Abusi di Stato a Roma Capitale



La mattina dell'11 luglio 2018, la Polizia Municipale di Roma Capitale, su ordine dell'Ufficio Speciale Rom Sinti Caminanti (RSC) diretto da Michela Micheli e dal Sindaco Virginia Raggi si è nuovamente presentata nel Camping River ed ha iniziato a prelevare i moduli abitativi dove abitavano famiglie con bambini, donne ed uomini.

la Polizia Municipale di Roma Capitale su ordine del Sindaco Virginia Raggi
sta compiendo autentici Abusi di Stato nel Camping River contro le famiglie
le donne, gli uomini ed i bambini Rom Sinti Caminanti




Per ogni modulo abitativo prelevato o distrutto Roma Capitale, secondo i dati assunti dall'Associazione Nazione Rom (ANR), spende 8.000 euro. Sono 65 le famiglie RSC alle quali è stato distrutto, sigilliato e portato via il modulo abitativo nel quale vivevano. Costo complessivo dell'operazione 520.000 euro di denaro pubblico.



la Polizia Municipale di Roma Capitale su ordine del Sindaco Virginia Raggi
sta compiendo autentici Abusi di Stato nel Camping River
le donne, gli uomini ed i bambini Rom Sinti Caminanti



Sono 65 le famiglie che dormono in strada da quando sono iniziate le operazioni di Roma Capitale: l'Ufficio Speciale RSC non ha offerto nessuna alternativa alle famiglie se non quella che prevedesse la separazione delle stesse, la separazione dei padri dai figli, la separazione dei mariti dalle moglie.





Gordana Sulejmanovic madre di 11 bambini, sposata con un cittadino Rom
del Camping River in lotta contro gli Abusi di Stato nel Camping River


L'Ufficio RSC sta agendo fuori da ogni legalità democratica, non ha mai predisposto piani di inclusione e di fuoriuscita delle famiglie dal Camping River come previsto dalla delibera n. 70, emanata dalla stessa Giunta Capitolina, il 17 aprile 2018, non ha mai risposto alle "diffide ad agire" protocollate da 39 famiglie del Camping River a Roma Capitale.


Camping River: Rom Sinti Caminanti in lotta
contro gli Abusi di Stato a Roma Capitale
Il 26 giugno 2018 l'Associazione Nazione Rom (ANR), su mandato delle stesse 39 famiglie, ha presentato un RICORSO STRAORDINARIO URGENTE alla Prefettura di Roma. Con esso di chiede la "sospensione degli atti emessi da Roma Capitale e la convocazione di un tavolo tra le parti".


Camping River: Rom Sinti Caminanti in lotta
contro gli Abusi di Stato a Roma Capitale
Il 5 luglio, è stato protocollato alla Prefettura di Roma ed al Ministro Matteo Salvini la richiesta di INVIO DI UNITA' DI PROTEZIONE CIVILE CON CARATTERE DI URGENZA al fine di soccorrere le famiglie RSC del Camping River private di case, acqua, servizi igienici, energia elettrica.


Camping River: Rom Sinti Caminanti in lotta
contro gli Abusi di Stato a Roma Capitale

Ad oggi la Prefettura di Roma non hanno ancora risposto alle legittime istanze presentate, permettendo, nei fatti, all'Ufficio Speciale RSC, di continuare l'opera di devastazione della vita dei bambini, delle donne e degli uomini residenti c/o il Camping River.

Camping River: Rom Sinti Caminanti in lotta
contro gli Abusi di Stato a Roma Capitale



Solo il 9 luglio 2018, l'ennesima manifestazione di protesta dei RSC del Camping River, autorizzata dalla Questura, per continuare a chiedere INTERVENTO DI PROTEZIONE CIVILE.



Camping River: Rom Sinti Caminanti in lotta
contro gli Abusi di Stato a Roma Capitale


Denunciamo infine che le autorità italiane permettono ad organizzazioni apertamente Naziste, Fasciste e Razziste di manifestare nei pressi del Camping River: i responsabili di CasaPound sono stati denunciati, il 26 aprile 2018, alla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Roma, per molteplici e gravissime minacce di morte rivolte contro bambini, donne ed uomini. Queste le frasi e le parole da loro usate: "prima va bonificato con il fuoco, quando le persone sono ancora dentro e poi.. vanno fatte sgomberare.. LE CENERI!"  "lanciafiamme"   "a sprangate"   "al rogo"   "napalm"   "ruspe radere al suolo e disinfettare"   "una bomba a mano e la questione è risolta"   "vanno eliminati tutti insieme a quelli che li difendono"   "olio di ricino e manganello"   "in un paese normale gli zingari non dovrebbero manco respirare"   "daje camerati"   "magari bruciassero tutti"   "un bel lanciafiamme cosi diamo una bella manifestazione"   "un bel treno li carichi tutti e via all'inferno"   "ruspe, manganello ed asfalto"   "basta un fiammifero"   "forever napalm".






Chiediamo con urgenza alla Commissione Europea, al Commissario alla Giustizia Vera Jourova di intervenire sulle autorità di Roma Capitale e del Governo italiano al fine di difendere la legalità democratica e la Carta dei Diritti Fondamentali dell'Unione Europea.

Camping River: Rom Sinti Camiananti in lotta
contro gli Abusi di Stato a Roma Capitale
Associazione Nazione Rom
tel +39 3281962409

domenica 8 luglio 2018

ROM SINTI CAMINANTI CONTRO CENSIMENTO ETNICO: FUORI DA ROMA E DALL'ITALIA NAZISMO, FASCISMO E RAZZISMO

Associazione Nazione Rom denuncia il Governo di Matteo Salvini



La Questura di Roma ha autorizzato, per lunedi 9 luglio 2018, alle ore 8.00, una manifestazione organizzata dall'Associazione Nazione Rom (ANR) e dal Consiglio Nazionale dei Rom Sinti Caminanti (RSC) del Camping River, in Via Tenuta Piccirilli n. 207, a Roma Capitale.


Associazione Nazione Rom denuncia il Governo di Matteo Salvini



Il “censimento etnico” evocato dal Ministro dell'Interno Matteo Salvini e dalla Regione Lombardia è fuori e contro la legge italiana ed europea. 



Associazione Nazione Rom denuncia il Governo di Matteo Salvini



Se ne è discusso il 4 luglio nella plenaria del Parlamento Europeo svoltasi a Strasburgo dove sono intervenuti numerosi deputati.




4 luglio 2018 Assemblea Plenaria del Parlamento Europeo
sulle dichiarazioni del Ministro dell'Interno Matteo Salvini
di vole procedere ad un censimento etnico in Italia



Queste le conclusioni del Commissario alla Giustizia della Commissione Europea Vera Jourova: "quando ho sentito le dichiarazioni del censimento su base etnica sono rimasta scioccata. Non possiamo mettere in causa i nostri valori fondamentali e lasciare libero gioco all'odio. 



4 luglio 2018 Parlamento Europeo intervento di  Vera Jourova 
Commissario alla Giustizia della Commissione Europea



"Nell'inverno del 1942 sulle rive del lago Wannsee a Berlino altissimi gerarchi nazisti e funzionari governativi del massimo rango del Terzo Reich si riunirono su ordine di Adolf Hitler per discutere e pianificare la la famigerata "soluzione finale" che avrebbe portato alle estreme conseguenze il sistema di deportazioni e sterminio peraltro già avviato in vaste aree del continente. Dichiarazioni che associano comportamenti criminali a determinate origini etniche diventano stigmatizzazioni e non sono accettabili, perché alimentano il razzismo e la xenofobia, possono contribuire a diffondere l'intolleranza nella società e sono molto dannose. Le autorità pubbliche devono prenderne le distanze e contrastare il razzismo e la xenofobia".



Associazione Nazione Rom denuncia il Governo di Matteo Salvini



Il deputato Silvia Costa è intervenuta denunciando quanto in atto in Italia, a Roma c/o il Camping River, dove vivono 420 cittadini RSC tra cui 197 minori e 5 neonati venuti al mondo nell’ultimo mese. 





4 luglio 2018 Parlamento Europeo: intervento deputato Silvia Costa




Il 5 luglio 2018, le telecamere di La7 entravavo nel Camping River




la trasmissione "IN ONDA" La7 ospitata dalle famiglie Rom nel Camping River



abbiamo mostrato i documenti portati e protocollati al Ministro dell'Interno Matteo Salvini. consegnando il dossier statitistico, prodotto dall'ISTAT nel 2017, sulla presenza di RSC, all'interno dei campi formali ed informali, in tutti i Comuni italiani con più di 15.000 abitanti. 




6 febbraio 2017: sede ISTAT Via Cesare Balbo, Roma
UNAR ed ANCI presentano dossier statistico
presenza Rom Sinti Caminanti
nei Comuni con più di 15.000 abitanti




Il 6 luglio 2018, dopo protocolli formali depositati alla Prefettura, con richiesta di intervento urgente di PROTEZIONE CIVILE per soccorrere 250 cittadini, residenti nel Camping River, a cui Roma Capitale ha distrutto i moduli abitativi, buttando le famiglie in mezzo di strada senza acqua, luce, servizi igienici, è arrivata una cisterna. 




Associazione Nazione Rom denuncia il Governo di Matteo Salvini



ANR ed i RSC del Camping River manifesteranno per continuare a chiedere allo STATO ITALIANO invio permanente di unità di PROTEZIONE CIVILE a soccorso della popolazione.


Abbiamo appreso che la Questura ha concesso permesso di manifestazione, nei pressi del Camping River, all'organizzazione Nazista, Fascista e Razzista CasaPound per il giorno 9 luglio alle ore 18.00. Si tratta delle stesse persone che hanno già minacciato di morte bambini, donne ed uomini di etnia RSC. Formale denuncia è stata formalizzata alla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Roma il 26 aprile 2018.




Associazione Nazione Rom denuncia il Governo di Matteo Salvini



Per questo motivo, è stato richiesto al Ministro dell’Interno Matteo Salvini ed alle autorità di Polizia di Stato di ritirare il permesso di manifestazione concesso a CasaPound, impedendole di manifestare nei pressi del Camping River, al fine di garantire la sicurezza e l’incolumità dei cittadini RSC.




Associazione Nazione Rom denuncia il Governo di Matteo Salvini



Ci appelliamo a tutti i sinceri democratici ad unirsi alla lotta dei RSC del Camping River in difesa della dignità umana per affermare i principi di comunanza, solidarietà, fraternità e libertà tra umani.



Associazione Nazione Rom
tel +39 3281962409 


domenica 24 giugno 2018

CAMPING RIVER, ROM, SINTI, CAMINANTI IN MANIFESTAZIONE PERMANENTE BASTA SGOMBERI ED ABUSI DI STATO A ROMA CAPITALE ED IN ITALIA


Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018




Il 22 giugno 2018, una squadra di 100 uomini della Polizia Municipale di Roma Capitale, agli ordini del Comandante della Polizia Municipale Antonio di Maggio, ha sigillato 5 moduli abitativi e messo sulla strada famiglie intere, uomini, donne e bambini. La loro azione, consistente nella distruzione delle abitazioni è stata filmata e fotografata. Nessuna alternativa che preservasse l'unità familiare, la non separazione dei padri, delle madri, dai bambini è stata offerta.




Polizia Municipale di Roma Capitale ed Antonio di Maggio distruggono 
le abitazioni dei cittadini Rom Sinti Caminanti del Camping River 



Un grave abuso ed illegalità istituzionali e' in atto nel Camping River. L'Ufficio Rom Sinti Caminanti (RSC) di Roma Capitale non ha predisposto nessun progetto di inclusione sociale.


Il 21 giugno 2018, è successa la stessa cosa: altre 8 famiglie sono state private dell'abitazione, gli uomini della Polizia Municipale hanno distrutto i container prendendo a martellate i vetri delle finestre, divelto i sanitari, vandalizzando mobili e suppellettili. La loro azione è stata filmata e fotografata 




le famiglie Rom del Camping River denunciano a La7 il comportamento
della Polizia Municipale di Roma Capitale e gli abusi in atto


La vicenda assumeva da subito rilievo nazionale e veniva ripresa dai giornalisti di importanti emittenti televisive come La7. Nel programma "Tagadà", le famiglie Rom del camping River denunciavano pubblicamente il comportamento e le azioni della Polizia Municipale di Roma Capitale.





Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018


Il piano di inclusione di Virginia Raggi è una autentica barbarie.


Le stesse famiglie avevano diffidato per iscritto, nei giorni del 14, 18, 19, 21 giugno 2018, il direttore dell'Ufficio RSC di Roma Capitale Michela Micheli e la Polizia Municipale ad agire sgomberando i moduli. La richiesta chiedeva il rispetto di quanto deliberato dalla stessa Giunta Capitolina il 17 aprile 2018 con la delibera n. 70, documento consegnato alle famiglie il 15 maggio 2018. 






Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018


Da giorni Associazione Nazione Rom monitorava il comportamento di Roma Capitale all'interno del Camping River denunciando pubblicamente i comportamenti della Polizia Municipale.





Marcello Zuinisi legale rappresentante Associazione Nazione Rom 
al Camping River la mattina del 15 giugno 2018


Il 15 giugno 2018, interi nuclei familiari, ricevevano minacce di sgombero da parte del personale della Polizia Municipale di Roma Capitale. Gli stessi agenti del nucleo emergenziale chiedevono consensi informali ai cittadini Rom, filmandoli con i loro telefonini.
I comportamenti illegittimi venivano denunciati in presa diretta.





Marcello Zuinisi legale rappresentante Associazione Nazione Rom 
e Mitea Nicusor al Camping River la mattina del 15 giugno 2018


Il 15 maggio 2018, Michela Micheli, diffidava per iscritto, le famiglie a lasciare il modulo abitativo entro e non oltre il 15 giugno 2018, preavvisando che il 30 giugno 2018, verranno distaccate le utenze di acqua ed elettricità.


Ogni famiglia RSC richiedeva, nei protocolli indirizzati alle autorità che LA PREDISPOSIZIONE DEL PREVISTO PIANO DI INCLUSIONE SOCIALE PER LA MIA PERSONA E PER IL MIO NUCLEO FAMILIARE VENGA SOTTOPOSTA PER ISCRITTO E POSTA ALL'ATTENZIONE DELL'ASSOCIAZIONE NAZIONE ROM TRAMITE EMAIL nazione.rom@gmail.com



Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018


Nessuna risposta formale giungeva dall'Ufficio Speciale RSC di Roma Capitale, dal direttore Michela Micheli, dal Sindaco Virginia Raggi.


Riportiamo integralmente il contenuto protocollato alle autorità di Roma Capitale, dalle famiglie Rom, Sinti, Caminanti residenti nel Camping River:



ROMA CAPITALE, UFFICIO SPECIALE ROM SINTI CAMINANTI
Viale Manzoni 16 – 00185 Roma
tel 06/77209131, 06/67105226, 06/67105314


Alla c.a. del Direttore ad interim Michela Micheli


Oggetto: Villaggio Camping River – AVVISO URGENTE
La presente in risposta alla sua missiva da me ricevuta il 15 maggio 2018 con protocollo n. QEDD


La deliberazione n. 70, integrazioni alla delibera della Giunta Capitolina n. 146 del 28 giugno 2017, introduzioni di misure di semplificazione finalizzate al superamento del Villaggio Camping River stabilisce che:


il Direttore dell'Ufficio Speciale Rom, Sinti e Caminanti curerà la predisposizione di piani individuali o per singolo nucleo familiare, integrando i modelli contenuti nell'allegato I della deliberazione n. 105/2017, tenendo conto delle misure approvate con la delibera n. 70, approvata dalla Giunta Capitolina in data 17 aprile 2018, nel rispetto dei criteri già stabiliti nell'allegato 1/A all'art. 4 della stessa deliberazione, entro i limiti degli importi previsti.


Visto che la mia persona ha dato ampia disponibilità, al suo ufficio sottoscrivendo il patto di responsabilità sociale da voi predisposto.


Considerando che la sua persona non ha predisposto nessun piano individuale ne per me ne per il mio nucleo familiare costringendomi, nei fatti, a permanere all'interno dell'aerea di Via Tenuta Piccirilli n. 201, all'interno del Villaggio Camping River.


LA DIFFIDO PERTANTO A RISPETTARE QUANTO STABILITO DALLA DELIBERA N. 70 E PREDISPORRE PER ME E PER IL MIO NUCLEO FAMILIARE IL PIANO DI FUORIUSCITA DAL CAMPING RIVER.


LA DIFFIDO INOLTRE AD AUTORIZZARE QUALSIASI AZIONE DI POLIZIA LOCALE DI ROMA CAPITALE RELATIVAMENTE AL MODULO ABITATIVO NEL QUALE SONO COSTRETTO/A A VIVERE UNICAMENTE PER VOSTRA INERZIA E RESPONSABILITA'.


LA DIFFIDO INOLTRE A DISTACCARE LE UTENZE DEI SERVIZI ESSENZIALI DI ENERGIA ELETTRICA, ACQUA E QUANT'ALTRO NECESSARIO AI MIEI BISOGNI PRIMARI ED A QUELLI DEL MIO NUCLEO FAMILIARE.


Evidenzio che i comportamenti da lei tenuti ed i comportamenti della Polizia Locale di Roma Capitale saranno oggetto di attenta valutazione, per i profili di responsabilità civile e penale, con conseguente segnalazione alle competenti Autorità Giudiziare, non ultima la Procura presso il Tribunale dei Minoreni per le eventuali vostre violazioni degli obblighi di garantire i servizi minimi essenziali ed una abitazione alla mia persona ed ai minori dei quali sono responsabile.


La informo che risulta pendente c/o la Procura della Repubblica del Tribunale di Roma il procedimento penale n. RGNR 144739/2017 Mod. 44 dopo le denunce prodotte da Marcello Zuinisi, legale rappresentante dell'Associazione Nazione Rom, contro le azioni ed i comportamenti amministrativi tenuti dal Sindaco Virginia Raggi, dalla Giunta Comunale e dal Comandante della Polizia Municipale Antonio di Maggio.


La informo che risulta pendente c/o ANAC Autorità Nazionale Anticorruzione il fascicolo 3695/2016, dopo le denunce prodotte da Marcello Zuinisi, legale rappresentante dell'Associazione Nazione Rom, contro le azioni ed i comportamenti amministrativi tenuti dal Sindaco Virginia Raggi, dalla Giunta Comunale e dall'Ufficio Speciale Rom, Sinti, Caminanti di cui la sua persona è responsabile.


La informo che risulta pendente c/o la COMMISSIONE EUROPEA il fascicolo con protocollo ARES(2018)3090566 dopo le denunce prodotte da Marcello Zuinisi, legale rappresentante dell'Associazione Nazione Rom, contro le azioni ed i comportamenti amministrativi tenuti dal Sindaco Virginia Raggi, dalla Giunta Comunale e dall'Ufficio Speciale Rom, Sinti, Caminanti di cui la sua persona è responsabile.


CHIEDO PERTANTO CHE LA PREDISPOSIZIONE DEL PREVISTO PIANO DI INCLUSIONE SOCIALE PER LA MIA PERSONA E PER IL MIO NUCLEO FAMILIARE VENGA SOTTOPOSTA PER ISCRITTO E POSTA ALL'ATTENZIONE DELL'ASSOCIAZIONE NAZIONE ROM TRAMITE EMAIL nazione.rom@gmail.com


Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018


Le istituzioni romane non rispettano quanto deliberato dalle stesse istituzioni romane. Siamo di fronte ad una totale assenza e non rispetto della legge. Abusi che verranno prontamente denunciati in Procura della Repubblica da Marcello Zuinisi legale rappresentante dell'Associazione Nazione Rom (ANR).


Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018


Per protestare contro la brutale, barbara ed inaudità operazione, la mattina del 22 giugno 2018, alle ore 10.30, autorizzati dalla Questura di Roma, sotto il Campidoglio, in Piazza Madonna di Loreto, Piazza Venezia, sono scesi in manifestazione i cittadini Rom Sinti Caminanti, sostenuti nella loro azione giuridica, istituzionale, umana e politica dall'Europarlamentare Silvia Costa.




Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018


La manifestazione ha avuto un grande successo ed è stata riportata su importanti testate giornalistiche come il Tgr del Lazio, quotidiani locali e nazionali




Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018


La manifestazione RSC si è svolta in Piazza Venezia, luogo simpolico per Roma e per l'Italia: è da quel luogo che Benito Mussolini Capo del Partito Fascista annunciava alla popolazione l'emanazione delle leggi razziali e l'entrata in guerra.




Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018


Queste le parole di denuncia di Vincenzo Speranza, operatore sociale, volontario, amico dei RSC del River:




Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018


Roma Capitale ed il Sindaco Virginia Raggi agiscono come un gruppo tribale, secondo regole non scritte, fuori da ogni legalità democratica




Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018


Adesso invitiamo tutti i cittadini ad unirsi alla nostra legittime e civile protesta. Le operazioni di polizia devono cessare immediatamente ed essere immediatamente predisposti piani di inclusione per ogni nucleo familiare, come stabilito dalla delibera n. 70 approvata dalla Giunta di Roma Capitale, salvaguardandone l'unita'.



Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018



Devono essere usati correttamente i Fondi Strutturali Europei ricevuti dall'Italia per l'inclusione sociale. Deve essere rispettata la legge, gli Accordi Europei e la Strategia Nazionale di Inclusione. 



Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018


ANR continuerà a rivolgersi alla Commissione Europea chiedendo l'immediata predisposizione di una commissione di inchiesta su quanto in atto. Ci rivolgeremo inoltre al Presidente del Parlamento Europeo con una interrogazione urgente al Governo Italiano ed al Governo locale di Roma Capitale.


Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma Capitale
Verità e Giustizia per Giorgio Halilovic




Per affermare la legalità, ANR ed i cittadini RSC del Camping River hanno deciso di organizzare una marcia quotidiana in Via Tenuta Piccirilli, sede del campo che Virginia Raggi vuole radere al suolo.



Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018


Da lunedi 25 giugno, ogni mattina, autorizzati dalla Questura di Roma, le 400 persone residenti, marceranno dalle 6.30, della mattina, sino alle 13.00, fino a Via Tiberina.




Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma Capitale
Verità e Giustizia per Giorgio Halilovic


Nel pomeriggio del 22 giugno 2018, al termine della manifestazione, ANR ha ricevuto dalla segreteria del Ministro Matteo Salvini, il protocollo n. 41519 del 18 giugno 2018, inerente il dossier statistico ISTAT, spedito al Ministero dell'Interno, sulla presenza de RSC in Italia, in tutti i Comuni con più di 15.000 abitanti.  https://www.istat.it/it/archivio/195636



Nazione Rom e Camping River in manifestazione a Roma
Piazza Venezia 22 giugno 2018




Associazione Nazione Rom
tel +39 3281962409