venerdì 7 febbraio 2020

ROM E SINTI: MELFI CAPITALE DELL'INCLUSIONE


Melfi, Porta Venosina, Marcello Zuinisi legale rappresentante Associazione Nazione Rom



Melfi è un Comune di 17.754 abitanti, in Provincia di Potenza, Regione Basilicata, situato alla base del Monte Vulture, Vulcano inattivo dall'era protostorica. La sua fondazione è di ignota datazione: esistono pareri discordanti. Vi sono studiosi e storici che sostengono la teoria di una fondazione greca, altri accademici descrivono una origine romana, altri ancora affermano che la città venne eretta dal Generale Bizantino Basilio Boioannes.


E' certo che l'area del Melfese è stata abitata sin dai tempi del Neolitico dalle civiltà dei Dauni e Lucani. Dopo la caduta dell'Impero Romano, la zona acquistò notevole importanza con l'arrivo dei Normanni: nel 1059 la città divenne Capitale del Ducato di Puglia e Calabria. Arrivarono poi gli Svevi di Federico II: è da qui che vennero promulgate le “Costituzioni di Melfi”, codice unico di leggi per l'intero Regno di Sicilia, opera fondamentale nella storia del diritto, le cui caratteristiche sono considerate ancora "moderne" da molti storici.


Ma Melfi è anche storia moderna e contemporanea. Nel 2015, Il quotidiano di Confindustria, il Sole 24ore, collaborò con Associazione Nazione Rom (ANR), per mappare la presenza di Rom Sinti Caminanti (RSC) in Italia. La necessaria opera di studio, traeva origine, dalla sottoscrizione degli Accordi Quadro Strutturali Europei, firmata dallo Stato italiano, in sede di Consiglio Europeo, il 23/24 giugno 2011. Ottantadue miliardi di euro finanziati dalla Commissione Europea, periodo 2014 – 2020, per permettere, a tutti gli Stati membri, di procedere alla piena inclusione sociale della principale minoranza etnica dell'Unione. All'Italia sono stati assegnati 7 miliardi. Melfi emerse come il principale Comune, dell'intera penisola, per presenza della minoranza Romanì.




La presenza di RSC in Italia è di 150.000/170.000 persone, lo 0,23% dei 60 milioni di abitanti, la percentuale più bassa d'Europa. A Melfi, la percentuale di presenza di cittadini appartenenti a questa minoranza è del 2.5%. Le prime tracce dell'arrivo dei Rom nella ex città Normanna, risalgono al 1840, 180 anni fa. Le famiglie, di origine “Slava”, si stabilirono nella zona della Fontana del Bagno, dove la possibilità di accedere all'acqua era garantita, a tutti, sin dal XIV secolo. A poco a poco, si sono perfettamente integrati nel tessuto della città.


Melfi, Fontana del Bagno, XIV  secolo, primo luogo di insediamento della popolazione Rom


A Melfi vivono oggi, 450 RSC: non esiste nessun campo, nessuna baracca, nessuno dorme per la strada. Alle famiglie di orgine “Slava” si sono aggiunte, negli ultimi venti anni, famiglie Rom provenienti da Romania e Bulgaria. Tutti abitano in normali abitazioni. Numerosissimi sono i matrimoni misti (Rom e non Rom). Le attività lavorative svolte da questa minoranza etnica sono molteplici: pasticceri, pizzaioli, autisti, vigili urbani, operai metalmeccanici, addetti all'amministrazione comunale, commercianti. Anche all'intero delle Istituzioni Religiose c'è una piena inclusione: recentemente un cittadino Rom è divenuto Frate.


Contrariamente, a quello che succede, nel resto d'Italia, dove RSC continuano quotidianamente ad essere vittime di “autentici crimini contro l'umanità”, sgomberi, ruspe, razzismo, negazione all' accesso a normali abitazioni, lavoro, scuola, salute, a Melfi troviamo la piena inclusione sociale. Da notare che l'Amministrazione Comunale, non ha ricevuto un solo euro, degli ingenti finanziamenti messi a disposizione del Governo, delle Regioni, delle Città Metropolitane, dei Comuni.


ANR, dopo la recente audizione, del 6 dicembre 2019, c/o il Consiglio Nazionale del Lavoro, con il CESE Comitato Economico e Sociale dell'Unione Europea, da dove è stato elevato un durissimo atto di accusa contro i Governi italiani, dal 1938 ad oggi per “crimini contro l'umanità mai processati”, ha deciso di trasferire la sua sede operativa a Melfi, ricevendo un ottima accoglienza.


CESE Comitato Economico e Sociale Europeo: 6 dicembre 2019
c/o Consiglio Nazionale del Lavoro: audizione Associazione Nazione Rom


Recentemente, a seguito del gravissimo episodio, che ha visto coinvolti alcuni cittadini melfitani, aggrediti con una autentica operazione, premeditata, di “squadrismo”, (una persona è purtoppo morta ed altre, ancora ferite, sono ricoverate in Ospedale) nella comunità locale si è aperto un dibattito ed un confronto che vede coinvolte le istituzioni, Tribunale, Procura, Prefettura, Questura, Sindaci, Società Sportive e tutti i cittadini.


Il Vescovo Ciro Fanelli, è stato tra i primi a dire “no a violenza e muri” lanciando appelli per costruire “ponti di dialogo”. Queste le sue parole: “l'imbarbarimento dei comportamenti di una comunità non è mai il frutto del caso e di una fatalità, ma è sempre il risultato di scelte deliberate”. Ed ancora “un primo passo da fare consiste nel mostrare, con i fatti, che la diversità non è mai avversità”. ANR ha raccolto da subito queste parole: da sempre, da migliaia di anni, RSC hanno attraversato il mondo senza fare la guerra a nessuno, senza costruire Stato o Esercito, senza occupare una terra per costruire muri, barriere, confini. Siamo gente di pace.


Cattedrale di Melfi: Vescovo Ciro Fanelli contro i decreti sicurezza di Matteo Salvini


Gli incontri ed i consigli fraterni ed umani dati a Sindaco, Vice Sindaco, Capogabinetto di Melfi, le conversazioni telefoniche con il Sindaco di Rionero, sono stati ascoltati e recepiti. I ragazzi, i giovani, gli adulti si stanno incontrando, parlano, si confrontano. Nelle scuole, nei campi di calcio, nelle strade, nelle piazze, nei locali è possibile costruire, scegliere, essere speranza ed umanità.


E' la storia di Melfi, la Capitale in Italia dell'inclusione sociale che lo insegna. Per questi motivi, sabato 8 febbraio 2020, dalle ore 19.30, c/o la gelateria/caffetteria “Crema e Cioccolato”, in Via Vico Cavalieri 31, ANR offrirà a tutti i cittadini, un piatto tipico della cultura Romanì: “i sarmali”, involtini di foglie di verza, con riso, carne macinata, cipolla e paprika dolce. Un piatto semplice e povero. Chi vorrà potrà sostenere economicamente, con un piccolo o grande contributo, le spese legali di Salvatore La Spagnoletta, una delle persone aggredite, lo scorso 19 gennaio: merita libertà.


Melfi, Via Vico Cavalieri 31, Gelateria - Caffetteria "Crema e Cioccolato"



Associazione Nazione Rom
tel +39 3281962409


domenica 11 agosto 2019

DA LONDRA ALL'ITALIA ROM SINTI CAMINANTI UNITI PER LIBERARE L'EUROPA DA RAZZISMO CORRUZIONE E POVERTA'


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Consiglio Nazionale Rom Sinti Caminanti


Mentre in Italia l'Associazione Nazione Rom (ANR) ha denunciato il Ministro dell'Interno Matteo Salvini a Tribunale di Roma, Corte Costituzionale, Quirinale, Corte dei Conti, Anac - Autorità Nazionale Anticorruzione, Commissione Europea, relativamente al censimento etnico di Rom Sinti Caminanti (RSC) ordinato alle Prefetture, tramite direttiva 16012/110 del 15 luglio 2019 ed alla truffa, in atto, relativa ai Fondi Strutturali Europei (FSE), finanziati da Bruxelles nel periodo 2014 – 2020, per l'inclusione sociale, a Londra, il 2 agosto 2019, si è tenuta una importantissima giornata di lotta, confronto e riflessione di carattere internazionale.



Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Consiglio Nazionale Rom Sinti Caminanti


La denuncia, consegnata a Procuratori e Giudici, contiene il carteggio tra ANR e Szabolcs Schmidt - Direttore Generale Giustizia a Bruxelles. La richiesta è quella di apertura infrazione contro l'Italia e sospensione dei FSE: 7 miliardi di euro sono stati destinati all'inclusione sociale di RSC, senza fissa dimora, vittime di tratta e schiavitù, minori stranieri non accompagnati, detenuti ed ex detenuti, lotta alla povertà. Sul sito della Commissione Europea appaiano chiaramente finanziamenti ed istituzioni responsabili della gestione. https://ec.europa.eu/info/policies/justice-and-fundamental-rights/combatting-discrimination/roma-and-eu/roma-integration-eu-country/roma-integration-italy_en



Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Marcello Zuinisi, Gilles Eynard e Grattan Puxon


Nel mentre, in Italia, è appena stato votato il decreto sicurezza-bis che criminalizza il soccorso degli immigrati in mare, si stanno raccogliendo dati sulle abitazioni dei cittadini RSC. Questo è un atto non dissimile alle leggi in difesa della razza approvate dal Consiglio dei Ministri, il 10 novembre 1938 e dal Manifesto in Difesa della Razza, promulgato il 5 agosto 1938. Una ideologia anti-umana, causa fondamentale della Seconda Guerra Mondiale, dramma storico nel quale morirono 60 milioni di persone. RSC ed Ebrei tra le principali vittime uccise all'interno di campi di sterminio.


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Grattan Puxon - GR8 - International Romanì Union


Per ricordare l'Olocausto di RSC, il 2 agosto 2019, si è tenuta a Londra, davanti al Parlamento del Regno Unito, sotto la statua del Mahatma Gandhi, una manifestazione organizzata dal GR8, movimento fondato da Grattan Puxon, leader storico della International Romanì Union.


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Grattan Puxon - GR8 - International Romanì Union


In corteo, gli attivisti, si sono poi spostati in Hyde Park e successivamente nella sede di rappresentanza della Commissione Europea, dove sono stati consegnati lettere, documenti ed un simbolico cartellino rosso per non aver sufficientemente protetto RSC dalle politiche razziste dei Governi e degli Stati.


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Rom Sinti Caminanti davanti alla sede della Commissione Europea in Gran Bretagna


L'evento, portava alla memoria, i fatti del 2 agosto 1944, quando ad Auschwitz, gli ultimi 2987 sopravvissuti RSC, vennero condotti, dalle SS naziste, nelle camere a gas e nei forni crematori. Un Olocausto chiamato Porrajmos o Samudaripen.


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Julia O'Reilly - Irlanda


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Ladislav Balaz - Croazia


Alla importantissima manifestazione hanno partecipato alcuni dei protagonisti della lotta di autodeterminazione del popolo Romanì in Europa: Bitu Virgil (Romania), Victoria Most (Moldavia), Melissa Gunasena, Luile Poilin, Ioana Costantinescu (Inghilterra), Gilles Eynard (Francia), Julia O'Reilly (Irlanda), Ann Margreth Date (Svezia), Ladislav Balaz (Croazia), Mania Petrovic, Natasha Mailk, Carmen Grixti, Ulrike Schmidt coordinatrice di Amnesty International, Weyman Bennett di Stand Up to Racism, David Rosenberg del Gruppo Socialisti Ebrei e molti altri cittadini e cittadine giunti, in solidarietà, da tutta Londra.


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Bitu Virgil - We are GR8 People


Nel pomeriggio, sempre a Londra, si è tenuta una importantissima assemblea, ospitata nel nel Greencoat Conference Center. Sono stati ricordati i recenti omicidi politici, commessi in Europa, contro attivisti RSC, tra cui quello di Gani Rama, a Pristina, in Kosovo.


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
The Roma Holocaust Continues

Ricordato il recente sgombero del 10 maggio, a Giugliano (Na), dove il Sindaco del Partito Democratico Antonio Pozziello, ha messo sulla strada, senza nessuna inclusione sociale, 500 cittadini, intere famiglie con bambini. Spariti ingenti finanziamenti, 915.418.29 euro, stanziati da Ministero dell'Interno e Regione Campania.

Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
The Roma Holocaust Continues


Marcello Zuinisi legale rappresentante ANR è intervenuto con una relazione dal titolo "liberarsi dal razzismo è possibile?" della quale si riporta testo integrale e proposte costruttive: "il male dei mali è il razzismo. Secolare causa di guerre, orrori, massacri condotti in nome di una idea, teoria, prassi di negazione della specie umana. Il razzismo ha portato, dalla fine del '400 ad oggi, allo sterminio di 1 miliardo di esseri umani.


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Rom Sinti Caminanti nella Greencoat Conference Center


Il razzismo è stato teorizzato, nel '700, in Francia. Voltaire, il padre del pensiero moderno non soltanto era "razzista", ma era anche un azionista delle navi negriere attraverso la Compagnia dell Indie. Nel Trattato di metafisica, Voltaire ha scritto che i neri sono inferiori perchè a metà strada tra gli europei e le scimmie. Nel Dizionario Filosofico, Voltaire accusava gli Ebrei di essere antropofagi. Il razzismo ha provocato ovunque morte e distruzione.



Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Jewish Socialists' Group

Tra la prima e la seconda guerra mondiale, il razzismo è diventato Stato. Prima in Italia e poi in Germania. In Italia il razzismo è divenuto legge nel 1938. La prima donna arrestata non era ebrea, era rom, si chiamava Milka Goman. Fascismo, Nazismo, leggi razziali, campi di sterminio: un tallone di ferro esteso a tutta Europa. RSC, Ebrei, oppositori politici, socialisti, gay, lesbiche, disabili, tra le principali vittime della macchina dell’odio. Un veleno che ha infettato l'umanità. L'Europa ed il mondo sono ammalati di razzismo. L'olocausto Rom si chiama Porrajmos. Mai è stato processato da un tribunale internazionale.


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Rom Sinti Caminanti in Hyde Park


La questione della “liberazione dal razzismo” è la questione principale. In Italia, abbiamo fondato il Consiglio Nazionale Rom Sinti Caminanti sul “programma di liberazione dal razzismo”. I principi di interculturalità ed autodeterminazione sono i cardini da cui siamo partiti per costruire un percorso, instaurando un dialogo tra pari, rapporti di fiducia, dove nessuno è escluso.


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Consiglio Nazionale Rom Sinti Caminanti

L' interculturalità chiama ognuno, ad un superamento, nell’ottica di costruzione di una cultura umana, che metta al centro il rispetto, la dignità di ogni essere umano. Questo è il presupposto per il superamento dell’attuale società basata su razzismo, divisione ed esclusione sociale. Autodeterminazione è costruire democrazia, rappresentando se stessi ed i problemi che si vivono, condividendoli con tutti, cercando insieme la strada per la liberazione.



Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Amnesty International - Stop the Forced Evictions in Italy


Con questi presupposti, abbiamo accolto positivamente, la coalizione che si è formata nell'autunno del 2018 in Italia. Abbiamo lottato, uniti e solidali contro razzismo, governo e decreto Salvini. Abbiamo costruito e partecipato ad una grande manifestazione, il 10 novembre 2018: 500 associazioni, movimenti, centri sociali, organizzazioni, sindacati. RSC in prima fila insieme ad altre 35.000 persone. Da questo percorso è nato il Forum Indivisibili e Solidali (Fi&s).


Rom Sinti Caminanti e gli Indivisibili in manifestazione a Roma il 10 novembre 2018


Oltre alla necessaria, mobilitazione permanente per contrastare leggi e decreti liberticidi, politiche repressive, sgomberi, censimenti etnici, espulsioni, respingimenti, abbiamo una estrema ed urgente necessità: quella di fondare una teoria e prassi di liberazione dal razzismo. La caduta del governo, non libererà il paese da razzismo, oppressione ed esclusione sociale.



Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Rom Sinti Caminanti davanti alla sede della Commissione Europea in Gran Bretagna


Non basta più essere soltanto anti-razzisti, anti-fascisti ed anti-nazisti. Quella in corso non è una guerra tra poveri ma una guerra contro i poveri, una guerra razzista contro l'umanità. In Italia dobbiamo convocare un Meeting, di due giorni, del Fi&s, entro la fine del 2019.


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Marcello Zuinisi e Bitu Virgil


Nel prossimo autunno è prevista, la realizzazione di una grande manifestazione nazionale unitaria. E' la proposta che portiamo alla prossima assemblea nazionale, il 14 settembre a Roma. Abbiamo chiesto, ai compagni de La Comune ed alla Corrente Umanista Socialista, di costruire insieme questo percorso, durante il recente convegno-festival del 16-21 luglio a Vallombrosa (Fi).


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Consiglio Nazionale Rom Sinti Caminanti

Un anno fa, il 2 agosto 2018, ad Auschwitz, la redazione berlinese Redfish, fece una intervista ad una sopravvissuta dell'olocausto RSC: Rita Pregmore. All'età di tre anni era nelle mani di Joseff Menghele. La sua sorellina venne uccisa, la madre sterilizzata. Lei si è salvata anche se porta, ancora sul suo corpo, i segni delle torture. Rita ha detto: "Auschitwz sta dormendo, Auschwitz può svegliarsi".



Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
NAI BISTARDE - NON DIMENTICARE


Dobbiamo stare attenti. In Italia è un brutto periodo per RSC. Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini ha ordinato, il 15 luglio 2019, i censimenti etnici. Il 1 agosto 2019, lo abbiamo denunciato al Tribunale di Roma. Ai giudici ed ai procuratori, abbiamo chiesto di sequestrare gli atti del censimento etnico. Questo censimento è contro la legge. E' contro la Costituzione della Repubblica Italiana. Le leggi razziali sono cominciate con i censimenti etnici. Dobbiamo impedire ad Auschwitz di svegliarsi.


2 agosto 2018 - da Auschwitz a Roma Capitale - Italia
la redazione berlinese Redfish intervista Rita Pregmore sopravvissuta all'Olocausto 
documenta la situazione italiana, le politiche di Matteo Salvini e la vita di Rom Sinti Caminanti


Il nostro movimento deve impedire ad Auschwitz di svegliarsi. L'8 aprile 1971 a Londra, viene fondata la IRU International Romanì Union. Grattan Puxon era tra i fondatori. Nel 1993 Paolo Pietrosanti viene delegato quale rappresentante della IRU all'Onu. Il 1 gennaio 1988, Paolo Pietrosanti Consigliere Generale del Partito Radicale Trasnazionale scriveva: “la vicenda dei Rom, impone e pone in discussione un concetto, che l’intera umanità si trova oggi a dover superare, quello della identità tra STATO e NAZIONE. Ai Rom, non serve altro che la consapevolezza, di rappresentare l’alternativa, oggi necessaria, alla forma dello stato attuale e poi consentiranno a tutti un passo in avanti senza precedenti”.

Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Rom Sinti Caminanti nella Greencoat Conference Center


Questi sono i nostri compiti e le nostre responsabilità. Liberare l'Europa ed il Mondo dal razzismo e costruire una nuova identità umana. La nostra bandiera non è sporca di sangue. Non abbiamo mai fatto la guerra a nessuno. Mai abbiamo voluto un nostro Stato, con dei confini, un esercito.



Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Gilles Eynard - Francia


Siamo un esempio per tutti i popoli del mondo. Prendiamo coscienza di questo. Abbiamo bisogno di una nuova internazionale romanì, libera da lotte per il potere e dalla corruzione. Una internazionale dove non ci sono capi, re o dittatori. Siamo tutti capi. Una internazionale dove ogni rom ed ogni non rom, del mondo, possa sentirsi rappresentato. Una internazionale che costruisce solidarietà e comunanza. Una internazionale che interviene verso gli Stati e difenda la vita degli esseri umani. Una internazionale dell'umanità.



Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Rom Sinti Caminanti nella Greencoat Conference Center


Siamo in accordo con Grattan Puxon per costruire un coordinamento permanente, un gruppo di lavoro per preparare un nuovo congresso mondiale nel 2020. Costruire e preparare una grande giornata europea per l'8 aprile 2020, con manifestazione in tutti i paesi. Dopo questo passo, organizziamo una grandissima manifestazione a Bruxelles che incontri i rappresentanti della Commissione Europea.


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Rom Sinti Caminanti nella Greencoat Conference Center


I fondi strutturali europei investiti nel periodo 2014 – 2020, per i Rom di tutta Europa sono 82 miliardi di euro. Dove sono finiti questi soldi? La nostra gente muore, ha fame, è umiliata, scacciata dalle terre. Abbiamo la responsabilità primaria di controllare l'uso del denaro. I soldi per i poveri devono essere spesi per i poveri e devono essere controllati dai poveri.



Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Rom Sinti Caminanti nella Greencoat Conference Center
Marcello Zuinisi, Grattan Puxon e Bitu Virgil

Basta con i grandi finanzieri mondiali che dicono di lavorare per RSC. I nostri interessi li difendiamo direttamente. Nessun popolo del mondo è stato liberato da un altro popolo o da un miliardario. Possiamo e dobbiamo liberarci con la nostra energia, con il nostro cuore e con la nostra anima.


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Rom Sinti Caminanti nella Greencoat Conference Center
Marcello Zuinisi e Grattan Puxon

Alla luce degli avvenimenti diventa quindi cruciale continuare a costruire la soggettività dell'autodeterminazione e dell'interculturalità, la soggettività di RSC e di tutti gli oppressi in Europa e nei singoli paesi.


Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism
Rom Sinti Caminanti nella Greencoat Conference Center


I prossimi impegni centrali saranno l'assemblea nazionale italiana del Fi&s, convocata a Roma, il 14 settembre 2019, la conferenza internazionale contro il razzismo ed il fascismo, convocata a Londra, il 18 ottobre 2019, da Stand Up To Racism. https://www.standuptoracism.org.uk



Londra - Rom Sinti Caminanti in lotta per Liberare l'Europa dal Razzismo
London Rom Sinti Caminanti to Let's free Europe from Racism
Stand Up to Racism


La crisi di governo, appena aperta dalla mozione di sfiducia, presentata in Italia da Matteo Salvini vs il Premier Giuseppe Conte, porterà sicuramente ad elezioni anticipate. E' giunta forse l'ora che RSC costruiscano un proprio partito insieme agli ultimi, ai più poveri, ai senza fissa dimora, agli immigrati, ai detenuti ed agli ex detenuti, alle vittime di tratta e schiavitù, ai migliori settori della società civile, dei sindacati, movimenti, gruppi, centri sociali, associazioni, correnti di pensiero umaniste e socialiste, alle università, agli attivisti, alle famiglie e si candidino a governare, con un proprio programma elettorale: “liberare il paese ed europa da razzismo, corruzione e povertà”.



Londra 2 agosto 2019, Liberare l'Europa dal Razzismo
London 2 august 2019, Let's free Europe from Racism




ufficio stampa e comunicazione
Associazione Nazione Rom
tel +39 3281962409 email nazione.rom@gmail.com

mercoledì 12 dicembre 2018

SINTI ROM IMMIGRATI UNITI E SOLIDALI PER I DIRITTI UMANI: UN SUCCESSO LE MOBILITAZIONI A GALLARATE E VARESE


SINTI ROM IMMIGRATI UNITI E SOLIDALI PER I DIRITTI UMANI: 
UN SUCCESSO LE MOBILITAZIONI A GALLARATE E VARESE


E' stata un successo la mobilitazione in difesa ed affermazione dei "diritti umani" svoltasi, il 10 dicembre 2018, a Gallarate e Varese. Almeno 250 cittadini, con un corteo pacifico e combattivo, hanno ricordato il 70° anniversario della "dichiarazione dei diritti umani fondamentali ed universali" : Associazione Nazione Rom (Anr), il Consiglio Nazionale Rom Sinti Caminanti (RSC), Cittadini Italiani ed Immigrati, Varese Società Civile, Nazione Umana, Sharazade - Cultura e Spettacolo Senza Frontiere, Ballafon Società Cooperativa Sociale, Coop Lotta Contro l'Emarginazione Varese, Coordinamento Migranti varese, Arcigay Varese, Amnesty Varese, Un'altra Storia Varese, Potere al Popolo, Conosciamoci: stranieri a Varese, Intersos, Varese Possibile, Filmstudio '90, ActionAid Varese - Gruppo Locale, Cgil, l'Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Varese Roberto Molinari ed il Senatore Alessandro Alfieri, si sono uniti marciando nel centro della città.


SINTI ROM IMMIGRATI UNITI E SOLIDALI PER I DIRITTI UMANI: 
UN SUCCESSO LE MOBILITAZIONI A GALLARATE E VARESE


La giornata era iniziata alle 11.30, in Prefettura di Varese, quando Marcello Zuinisi, legale rappresentante ANR, ha incontrato il Capo Gabinetto Gaetano Losa, al quale è stato consegnato un documento, con il quale è stato richiesto il COMMISSARIAMENTO DEL COMUNE DI GALLARATE PER PER RAZZISMO, VIOLAZIONE DELLA COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA E DEGLI ACCORDI QUADRO STRUTTURALI EUROPEI.


SINTI ROM IMMIGRATI UNITI E SOLIDALI PER I DIRITTI UMANI: 
UN SUCCESSO LE MOBILITAZIONI A GALLARATE E VARESE


Il 30 novembre 2018, si era tenuto un incontro tra una rappresentanza dei RSC  di Gallarate ed il Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica della Provincia di Varese, al quale hanno partecipato ANR, Terry Ferrari e Giuliano Casagrande in rappresentanza delle famiglie Sinti di Gallarate, il Sindaco Andrea Cassani, il Prefetto Enrico Ricci, il Questore Giovanni Pepè, il Comando Provinciale dei Carabinieri rappresentato dal Colonnello Claudio Cappelli, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza rappresentata dal Generale Marco Lainati e l'Avvocato Pietro Romano.



SINTI ROM IMMIGRATI UNITI E SOLIDALI PER I DIRITTI UMANI: 
UN SUCCESSO LE MOBILITAZIONI A GALLARATE E VARESE



Nell'incontro erano state prese due decisioni: 1) supporto e sostegno immediato alle famiglie con fragilità e conseguente trasferimento in strutture di accoglienza 2) convocazione incontro c/o il Comune di Gallarate  con Autorità di Gestione dei Fondi Strutturali Europei stanziati c/o la Regione Lombardia per programmare percorsi di inclusione duratura per tutte le famiglie sgomberate.


 SINTI ROM IMMIGRATI UNITI E SOLIDALI PER I DIRITTI UMANI: 
UN SUCCESSO LE MOBILITAZIONI A GALLARATE E VARESE


Il Sindaco di Gallarate Andrea Cassani successivamente, si è reso,protagonista di autentiche irresponsabilità istituzionale con gravi violazioni di legge.


SINTI ROM IMMIGRATI UNITI E SOLIDALI PER I DIRITTI UMANI: 
UN SUCCESSO LE MOBILITAZIONI A GALLARATE E VARESE


Le famiglie di Cittadinanza Italiana ed Etnia Sinti sono state trasferite, nella stessa serata del 30 novembre, c/o il Grand Hotel di Somma Lombardo, al quale è arrivato ordine di accoglienza, a firma del dirigente Michele Colombo del Comune di Gallarate, con pernottamento, colazione e cena, sino al 7 gennaio 2019.



SINTI ROM IMMIGRATI UNITI E SOLIDALI PER I DIRITTI UMANI: 
UN SUCCESSO LE MOBILITAZIONI A GALLARATE E VARESE


Il Sindaco Cassani, due giorni dopo il trasferimento delle famiglie, ha rifiutato di adempiere ad accordi contrattuali e sottoscritti con il Grand Hotel: la questione prefigura il reato di truffa ai danni della struttura recettiva e delle famiglie di etnia Sinti, reato denunciato dallo stesso Avvocato Pietro Romano alla Magistratura di Varese.



SINTI ROM IMMIGRATI UNITI E SOLIDALI PER I DIRITTI UMANI: 
UN SUCCESSO LE MOBILITAZIONI A GALLARATE E VARESE


Lo stesso Sindaco Cassani, nella giornata del 5 dicembre 2018, invece di rispondere formalmente all'ANR, ai Sinti di Gallarate, all'Avvocato Pietro Romano ed al Comitato per l'Ordine e la Sicurezza ha rilasciato dichiarazione agli organi di stampa, affermando: "i fondi europei non ci sonoAbbiamo contattato le autorità di gestione regionale della quota parte dei presunti 7,7mld che ci sarebbero in tutto il paese per Rom, Sinti e Caminanti. Tutti i soggetti contattati hanno confermato che non c’è la possibilità per gli enti locali di attingere direttamente fondi, se non passando da bandi. Ciò che era già immaginabile, ma per tenere fede all’impegno preso ci siamo fatti parte diligente e abbiamo chiesto conferma".



SINTI ROM IMMIGRATI UNITI E SOLIDALI PER I DIRITTI UMANI: 
UN SUCCESSO LE MOBILITAZIONI A GALLARATE E VARESE


Le parole del Sindaco Andrea Cassani prefigurano il reato di falso ideologico e materiale, in quanto "i fondi europei ci sono" e  l'impegno preso durante la riunione istituzionale con il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza, era quello di convocare le Autorità di Gestione dei Fondi Strutturali Europei della Regione Lombardia ad incontro nel Comune di Gallarate, con la rappresentanza RSC, per programmare l'utilizzo degli stessi ed arrivare, successivamente, all'emanazione di appositi bandi. Un aspetto cruciale per superare l'attuale situazione di emergenza e costruire soluzione di accoglienza ed inclusione duratura, nel territorio, per le stesse famiglie tra cui 38 minori.



SINTI ROM IMMIGRATI UNITI E SOLIDALI PER I DIRITTI UMANI: 
UN SUCCESSO LE MOBILITAZIONI A GALLARATE E VARESE


Programmare significa governare il territorio amministrato nel rispetto di leggi e Costituzione della Repubblica, ma il Sindaco Cassani al rispetto delle leggi preferisce il razzismo. Il 4 dicembre, nella trasmissione televisiva "Tagadà" La7, riferendosi ai cittadini Sinti gallaratesi ha affermato: "fosse per me li caccerei tutti e basta". Una frase gravissima di chiara propaganda razzista ed incitamento ad odio e violenza.




Il Sindaco Andrea Cassani ha inoltre, impegnato, per lo sgombero delle famiglie Sinti, una cifra economica di circa 200.000 euro. Il tutto partendo da una contestazione, mossa alle famiglie, di un debito con l'amministrazione di poche migliaia di euro (bollette non pagate) e la colpa di aver costruito una piccolissima chiesa abusiva dove poter pregare. Per coprire questa spesa, l'Amministrazione Comunale ha stornato, fondi pubblici stanziati per ristrutturare le scuole della zona. Un autentico dissesto.


Questi motivi, ai sensi delle leggi vigenti, art. 141 del D.Lgs. 267/2000, comma II "i Consigli Comunali vengono sciolti quando compiono atti contrari alla Costituzione o per gravi e persistenti violazioni di legge, nonché per gravi motivi di ordine pubblico" che hanno portato alla richiesta di commissariamento.



SINTI ROM IMMIGRATI UNITI E SOLIDALI PER I DIRITTI UMANI: 
UN SUCCESSO LE MOBILITAZIONI A GALLARATE E VARESE


Ora si deve trovare, al più presto una soluzione abitativa urgente per le famiglie Sinti di Gallarate entro la fine dell'anno. In mancanza di risposte positive da parte delle istituzioni, ANR ed il CONSIGLIO NAZIONALE RSC continueranno la propria mobilitazione permanente, sino ad arrivare all'istallazione di una grande tenda, al centro di Piazza della Libertà, sede del Comune, dove inviteremo tutte i cittadini della Provincia di Varese ad unirsi ed essere solidali con le famiglie sgomberate. I diritti umani valgono ogni giorno, per tutti, nessuno escluso. Come in Cina, a Piazza Tienanmen, è indispensabile che i diritti umani siano protetti, se si vuole evitare che l'uomo sia costretto a ricorrere, come ultima istanza, alla ribellione contro la tirannia e l'oppressione.



SINTI ROM IMMIGRATI UNITI E SOLIDALI PER I DIRITTI UMANI: 
UN SUCCESSO LE MOBILITAZIONI A GALLARATE E VARESE



Vogliamo infine ringraziare tutti i protagonisti che hanno permesso la piena riuscita di questa importante giornata di lotta, vicinanza,  solidarietà ed umanità, i partecipanti alla manifestazione, i fratelli e le sorelle immigrati/e, rom, sinti, caminanti, i/le cittadini e cittadine, i/le compagni/e, gli amici e le amiche, Giuseppe Musolino e Marilina Lucia Castiglioni dell'area territoriale di Varese - Potere al Popolo, Lorenzo Morani di Rivoluzione Comunista, Antonio Frascella e Luisa Donner dell'area dei Centri Sociali di Gallarate, Rolando Fariselli di Gallarate e Luca Valente attivista per i diritti umani di Milano.



Associazione Nazione Rom
tel +39 3281962409